Finanziamento a tasso agevolato per la concessione di finanziamenti bancari alle imprese artigiane
Ottobre 7, 2020
Bando ideeRete. Finanziamento a fondo perduto promosso dal gruppo Assimoco per promuovere e sostenere idee e progetti per la ripresa sociale ed economica dei territori e mitigare le conseguenze derivanti dal coronavirus.
Novembre 19, 2020

POR FSE 2014/2020. Azione 3.3.2. Finanziamento a fondo perduto a sostegno delle produzioni di serie televisive.

Descrizione completa del bando

Il bando sostiene le imprese dello spettacolo per la costituzione di prodotti che consentano la diffusione dell’offerta turistica e culturale regionale.

Soggetti beneficiari


Possono presentare domanda di agevolazione:

  • piccole e medie imprese, singole e/o associate
  • lavoratori autonomi
  • devono operare nel settore di “Attività di produzione cinematografica, di video e di programmi televisivi” (codice ATECO 2007 J 59.11.

Tipologia di interventi ammissibili
Il bando sostiene la realizzazione di produzioni culturali riguardanti le seguenti categorie.

Opere seriali televisive e web

Progetti relativi ad opere seriali a contenuto narrativo di finzione anche in animazione destinate alla diffusione televisiva o alla diffusione tramite fornitori di servizi media audiovisivi su altri mezzi, di durata media non inferiore a 40 minuti per singola parte (episodio), se opere di live-action, e di 6 minuti per singola parte (episodio) se opere di animazione, e come di seguito definite:

a) Film TV (2 episodi);

b) Miniserie (4 – 8 episodi);

c) Media serialità (10 – 20 episodi);

d) Lunga serialità (24 – 52 episodi).

Vengono considerate ammissibili le spese sostenute nel territorio campano riferite alle seguenti tipologie:

a) Spese del personale dipendente a tempo determinato o indeterminato, residente in Campania, impiegato nella realizzazione del progetto, per l’importo lordo;

b) Spese per prestazione e compensi consulenze, effettuate da imprese e/o professionisti con sede legale in Campania del settore dell’audiovisivo. In tal caso fa fede l’importo indicato sulla fattura, al lordo comprensivo di eventuale ritenuta d’acconto e/o rivalsa INPS;

c) Beni di consumo non durevoli acquisiti/noleggiati da fornitori con sede legale/operativa in Campania;

d) Beni durevoli noleggiati/acquistati da fornitori con sede legale/operativa in Campania (i costi dei beni acquisiti/noleggiati sono riconosciuti nella misura e per il periodo in cui sono utilizzati per il progetto; in caso di acquisto, sono considerati ammissibili unicamente i costi di ammortamento corrispondenti alla durata del progetto);

e) Noleggio di location afferenti in via esclusiva al progetto e localizzate in Campania; f) Costi per permessi autorizzazioni localizzate in Campania;

g) Spese sostenute per strutture ricettive localizzate in Campania.

I progetti presentati alla data di candidatura devono essere oggetto di un deal-memo o contratto con un broadcaster e/o un fornitore di servizi media audiovisivi su altri mezzi, di rilevanza nazionale e/o internazionale.

Entità e forma dell’agevolazione
L’ammontare complessivo delle risorse destinate al finanziamento è pari a Euro 319.000,00.

I progetti presentati devono avere una copertura finanziaria minima del 50% del costo di produzione.

Il contributo concedibile, per ogni progetto, non può superare gli importi massimi di seguito indicati:

1) € 200.000,00 per progetti che siano programmati in territorio regionale per un periodo non inferiore ai 42 giorni di riprese, o di lavorazione in caso di serie di animazione (escluso la postproduzione) il cui costo di produzione, dichiarato a preventivo e verificato a consuntivo, sia non inferiore a 6M€ se opere di live-action, e non inferiore a 1,5M€ se opere di animazione;

2) € 100.000,00 per progetti che siano programmati in territorio regionale per un periodo non inferiore ai 24 giorni di riprese, o di lavorazione in caso di serie di animazione (escluso la postproduzione) il cui costo di produzione, dichiarato a preventivo e verificato a consuntivo, sia non inferiore a 3M€ se opere di live-action, non inferiore a 0,75M€ se opere di animazione;

Scadenza
La presentazione delle domande deve avvenire entro il 16/12/2020.

× Ciao, Come possiamo aiutarti?