Credito imposta per imprese turistiche
Ottobre 19, 2022
Fondo perduto per favorire la transizione ecologica nel settore della ristorazione
Ottobre 19, 2022

Fondo perduto per la promozione della lettura critica e l’educazione ai contenuti informativi

Descrizione completa del bando
La misura, istituita nell’anno 2020 ed ora a regime, prevede un contributo favore delle istituzioni scolastiche
secondarie di primo grado, per sostenere i costi per l’acquisto di abbonamenti a quotidiani, periodici e
riviste scientifiche e di settore nell’ambito di programmi per la promozione della lettura inseriti nei Piani
dell’Offerta Formativa.
Soggetti beneficiari
Istituzioni scolastiche statali e paritarie, che adottano programmi per la promozione della lettura critica e
l’educazione ai contenuti informativi, nell’ambito dei Piani per l’offerta formativa rivolta ai frequentanti la
scuola secondaria di primo grado.
Tipologia di interventi ammissibili
Acquisto di uno o più abbonamenti a quotidiani, periodici e riviste scientifiche e di settore, anche in formato
digitale.
Sono ammesse al contributo di cui al presente bando le spese sostenute nell’anno 2022 per l’acquisto di
prodotti editoriali iscritti presso il competente Tribunale, ovvero iscritti al Registro degli operatori di
comunicazione, dotati in ogni caso della figura del direttore responsabile.
Entità e forma dell’agevolazione
Per la copertura degli oneri derivanti dal contributo di cui al presente bando per l’anno 2022 è disponibile
l’importo di € 1.000.000.
A ciascuna istituzione scolastica richiedente è riconosciuto il rimborso nella percentuale pari a quella massima consentita dalla legge (90 per cento della spesa sostenuta) ove la spesa sostenuta e dichiarata rientri nel limite di euro 750.
Ove la spesa sostenuta e dichiarata sia di ammontare superiore ad € 750, il contributo è riconosciuto per un
importo pari al 90 per cento di € 750, integrato, in presenza di eventuali risorse residue, della quota
risultante dalla ripartizione proporzionale delle risorse residue tra tutti i soggetti che hanno richiesto importi
superiori ad € 750.
L’importo attribuibile non può comunque essere superiore al 90 per cento della spesa sostenuta per
l’acquisto degli abbonamenti.
Scadenza
13/01/2023

× Ciao, Come possiamo aiutarti?