Europa Creativa, 226 milioni per videogiochi e film

Scade il 15 marzo 2022 il primo invito pubblicato nell’ambito del programma Europa Creativa 2022. Il bando intende migliorare e incoraggiare la diffusione e la distribuzione dei titoli cinematografici europei.

La Commissione europea ha pubblicato i nuovi inviti a presentare proposte indetti nell’ambito della sezione MEDIA di Europa creativa per il 2022. Il programma è stato finanziato per un totale di 226 milioni di euro per l’anno corrente con l’obiettivo di sostenere la ripresa dell’industria audiovisiva e rafforzarne la competitività sia in Europa sia a livello mondiale.
La sezione MEDIA di Europa creativa si è adeguata alle sfide e alle opportunità generate dall’evoluzione dei mercati audiovisivi e ha introdotto quest’anno tre nuovi inviti a presentare proposte nei seguenti ambiti: lo sviluppo di videogiochi e contenuti immersivi, le reti di festival europei e l’azione MEDIA 360°. 
La dotazione complessiva assegnata al programma “Europa Creativa” nel 2022 è pari a 385,6 milioni di euro, circa il 30% in più rispetto al 2021.
Gli obiettivi generali del programma sono:

  • salvaguardare, sviluppare e promuovere la diversità culturale e linguistica europea e il patrimonio culturale europeo;
  • aumentare la competitività e il potenziale economico dei settori culturali e creativi, in particolare del settore audiovisivo.

Questi obiettivi sono perseguiti attraverso i seguenti obiettivi specifici:

  • rafforzare la cooperazione artistica e culturale a livello europeo, al fine di sostenere la creazione di opere europee e rafforzare le dimensioni economiche, sociali e l’innovazione e la mobilità nei settori culturali e creativi europei (sezione CULTURA);
  • promuovere la competitività, la cooperazione, l’innovazione e la sostenibilità, anche attraverso la mobilità nel settore audiovisivo europeo (sezione MEDIA);
  • promuovere la cooperazione politica e le azioni innovative a sostegno di tutti i settori del programma, promuovendo un ambiente mediatico vario, indipendente e pluralistico favorendo così la libertà di espressione artistica espressione artistica, il dialogo interculturale e l’inclusione sociale.

Gli obiettivi generali e specifici del programma tengono conto della duplice natura dei settori culturali e creativi, riconoscendo, da un lato, il valore intrinseco e artistico della cultura e, dall’altro, il valore economico di questi settori, compreso il loro più ampio contributo alla crescita e alla competitività, alla creatività e innovazione.
La sezione MEDIA sostiene le vendite internazionali e la circolazione di opere europee non nazionali su tutte le piattaforme (ad esempio sale cinematografiche, online) per le piccole e grandi produzioni, anche attraverso strategie di distribuzione coordinate che coprano più paesi e che incoraggino l’uso di strumenti di sottotitolazione, doppiaggio e ove applicabile, strumenti di descrizione audio.
In tale quadro si inserisce il presente invito, intitolato Films on the Move, che incoraggia e sostiene la distribuzione più ampia di recenti film europei non nazionali incoraggiando gli agenti di vendita e i distributori in particolare a investire nella promozione e nella distribuzione adeguata di film europei non nazionali.
Il bando finanzierà le attività e le campagne per la distribuzione paneuropea in sala e/o la distribuzione online di film europei.
Ci si attende che tale invito possa:

  • Sviluppare strategie di distribuzione paneuropea in sala e/o online per i film europei non nazionali;
  • Aumentare gli investimenti nella promozione e distribuzione in sala e/o online di film europei non nazionali al fine di ampliare il raggio d’azione del pubblico;
  • Sviluppare legami tra il settore della produzione e quello della distribuzione migliorando così la posizione competitiva dei film europei non nazionali sul mercato globale.

Possono partecipare al bando persone giuridiche che abbiano sede in uno dei paesi ammissibili dal programma Europa Creativa quali i paesi dell’UE e i paesi del dello Spazio Economico Europeo (SEE). Per partecipare è necessario costituire un raggruppamento di minimo 7 distributori di diversi paesi partecipanti (tra cui 2 provenienti dai paesi a bassa capacità produttiva) coordinati dall’agente di vendita del film.
Il budget complessivo disponibile è di 16 milioni di euro.
Sono considerate eleggibili tutte le opere recenti di fiction (inclusi i film di animazione) o i documentari, con una durata minima di 60 minuti, che siano prodotte maggioritariamente da uno o più produttori registrati nei Paesi partecipanti al Programma MEDIA.
Sono considerati recenti i film il cui primo copyright (diritti d’autore) sia stato registrato a partire dal 2020 in poi.

Autore

Picture of Vincenzo Vinciguerra
Vincenzo Vinciguerra

Esperto in finanza agevolata e finanziamenti europei con una solida esperienza nell'aiutare le aziende a ottenere fondi strutturali e agevolazioni fiscali. Founder, Director, CEO presso Uropp Finance, offre consulenze su bandi europei e programmi di finanziamento UE. Con un occhio attento ai progetti innovativi, Vincenzo guida le imprese verso opportunità di crescita e sviluppo sostenibile.

contatti

condividi questo contenuto

Potrebbe interessarti anche...

× Ciao, Come possiamo aiutarti?